WATCHLOVER

WATCHLOVER

Come scegliere e acquistare un orologio d’epoca (vintage) di lusso e da collezione

Il Rolex più raro e ricercato al mondo, la ref.4113, il Crono Rattrappante

Nel 1942 la Rolex produce per l'Italia solo 12 orologi in acciaio con la ref. 4113. Questi esemplari non sono stati venduti al pubblico, ma regalati ad alcuni piloti di corse automobilistiche soprattutto del 'Giro di Sicilia'.
E' un orologio cronografo antimagnetico di grandissime dimensioni ( 44 mm di diametro, quasi 1 cm in più del Rolex Padellone) e con una lunetta molto sottile tanto che il quadrante ha quasi le stesse dimensioni della carrure.

Rolex Cronografo Rattrappante Ref.4113 in acciaio

 

Questo modello ha una particolare funzione rattrappante o sdoppiante: sono presenti due lancette (da qui il termine sdoppiante), ma sono sovrapposte con tale accuratezza e precisione da sembrare una sola.

È utilizzata per rilevare il tempo di due fenomeni che iniziano contemporaneamente, ma terminano in momenti diversi. Dopo la partenza simultanea con la pressione del pulsante coassiale della corona alle ore 3, una delle due lancette può essere arrestata (con il pulsante cronografico rettangolare alle ore 2), indicando così una prima rilevazione del tempo. Poi, riavviandola (sempre con il pulsante alle ore 2) raggiunge con uno scatto l'altra lancetta in movimento alla quale si sovrappone, marciando di nuovo insieme (da qui il termine rattrappante cioè 'che richiama a sé'). Ovviamente, questa sequenza si può ripetere tutte le volte che si vuole.
Arrestando il cronografo con il pulsante coassiale, entrambe le lancette si fermano contemporaneamente e possono essere riportate sullo zero del quadrante con il pulsante posizionato alle ore 4.

Questo raro modello Rolex ha un movimento a carica manuale, il Calibro Valjoux 55 e sul perimetro esterno del quadrante c'è la scala tachimetrica, utilizzata per misurare la velocità media oraria su una data distanza (km/h) e la scala telemetrica stampata in blu.
Questa scala è impiegata per stabilire la distanza in km alla quale si è verificato un certo evento luminoso seguito poi da un rumore. Ad esempio, si fa partire il cronografo appena si vede un lampo e lo si arresta nel momento in cui si sente il tuono. La posizione della sfera dei secondi indica direttamente sulla scala a quale distanza si è scaricato il fulmine, per esempio un km corrisponde a circa tre secondi.
Questa misurazione veniva utilizzata in guerra per conoscere, dal rumore del colpo di un cannone, la distanza del nemico.


Il meccanismo a carica manuale del Rolex ref.4114, il Calibro Valjoux 55
VBR 17 2/3

 

 

 

 

 

Immagini tratte dalle aste di Antiquorum

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.